Emorroidi

Che cosa sono le emorroidi?

Le emorroidi sono vene gonfie nella parte più bassa del retto e dell’ano. A volte le pareti di questi vasi sanguigni si allungano in modo così sottile che le vene si rigonfiano e si irritano, specialmente quando si fa cacca.

Le emorroidi gonfie sono chiamate anche pali.

Le emorroidi sono una delle cause più comuni di sanguinamento rettale. Sono raramente pericolose e generalmente guariscono in un paio di settimane. Ma dovreste consultare il medico per assicurarsi che non sia una condizione più grave. Si possono anche rimuovere le emorroidi che non vanno via o che sono molto dolorose.

Emorroidi interne ed esterne

Le emorroidi interne sono abbastanza lontane all’interno del retto che non si possono vedere o sentire di solito. In genere non fanno male perché si hanno pochi nervi che sentono il dolore lì. Il sanguinamento può essere l’unico segno della loro presenza.

Emorroidi esterne sono sotto la pelle attorno all’ano, dove ci sono molti nervi più sensibili al dolore, in modo che tendono a ferirsi e naturalmente a sanguinare.

A volte le emorroidi prolassano, e sono più grandi e sporgono fuori dello sfintere anale. In questi casi sono rigonfiamenti più rosa della zona circostante. E sono più suscettibili a danneggiarsi.

Le emorroidi prolasse normalmente ritornano indietro dentro di sé. Anche se non lo fanno, possono spesso essere rimosse delicatamente sul posto.

Un coagulo di sangue può formarsi in emorroidi esterne, trasformandole in viola o blu. Questa si chiama trombosi. Possono portare prurito. Quando il coagulo si dissolve, si può ancora avere un po’ di pelle rimasta, che potrebbe irritarsi.

Che cosa causa le emorroidi?

Alcune persone possono avere maggiori probabilità di avere emorroidi su altri membri della famiglia.

Un accumulo di pressione nel rettogramo inferiore può influire sul flusso sanguigno e far sì che le vene si gonfino. Ciò può accadere dal peso extra, quando sei obeso o incinta. O potrebbe provenire da:

  • Spingendo durante i movimenti intestinali
  • Distendendosi quando fai qualcosa che è fisicamente duro, come sollevare qualcosa di pesante

Le persone che stanno in piedi o si siedono per lunghi periodi di tempo sono a maggior rischio.

Possono essere causate quando si ha costipazione o diarrea che non chiarisce. Tosse, starnuti e vomito potrebbero renderle peggiori.

Come prevenire le emorroidi

Mangiare fibra. Un buon modo per farlo è da alimenti vegetali – verdure, frutta, cereali integrali, noci, semi, fagioli e legumi.

Bere acqua. Aiuterà a evitare costipazione, in modo da sforzarsi meno durante i movimenti intestinali. Frutta e verdura, che hanno fibre, hanno anche acqua in esse.

Esercizio. L’attività fisica, come camminare una mezz’ora ogni giorno, è un altro modo per mantenere in salute il sangue e le viscere, muovendosi.

Non aspettare per andare in bagno. Usare la toilette appena si sente la voglia.

I sintomi delle emorroide e la diagnosi

Le emorroidi non causano sempre sintomi, quindi non si può rendersi conto di averle. Più comunemente, si potrebbe:

  • Sentirete disagio, prurito o dolore intorno all’ano
  • Vedere il sangue sulla carta igienica o nella vasca da bagno quando si va in bagno
  • Ottieni umidi e rossastili intorno al bordo o sporgenti dal tuo ano (anche se vi sembrano viola o blu).

Quando chiamare il medico

Anche se pensate che siano emorroidi, chiamare il medico per qualsiasi sanguinamento rettale. È anche un sintomo di polipi del colon, colite, malattia di Crohn, diverticolite e cancro del colon-retto. Le fessure anali possono anche causare dolore e sanguinamento. Quindi è buono assicurarsi di avere la giusta diagnosi e trattamento.

Se le tue emorroidi sono molto dolorose o non stanno migliorando dopo aver provato a trattarle da soli, informa il medico.

Diagnosi e Test

Il medico guarderà il vostro fondo schiena. Può mettere un dito guantato o uno strumento lubrificato all’interno del vostro ano. Un anoscopio è un tubo vuoto, illuminato per la visione dei pochi centimetri inferiori del retto. Un proctoscopio funziona come un anoscopio, ma permetterà al medico di vedere più del retto.

Potrebbe essere necessari altri test per trovare emorroidi interne o escludere altre condizioni che possono causare sanguinamento anale.

Sigmoidoscopia esamina il colon inferiore, o sigmoide, e una colonscopia guarda l’intero colon. Entrambi utilizzano un tubo di visione illuminato e flessibile che entra nel retto.

Un raggi X di bario può anche mostrare il profilo dell’intero interno del tuo colon. Prima si otterrà un clima di bario, quindi un tecnico prenderà i raggi X del tratto gastrointestinale inferiore.

Trattamento delle emorroidi

Le emorroidi spesso migliorano senza intervento chirurgico o anche le procedure che il medico può fare in ufficio. Iniziare con i prodotti over-the-counter e cambiamenti di stile di vita. (Se sei incinta, dovresti parlare con il medico prima di provare qualsiasi medicinale o cambiare la tua dieta.)

Rassodare dolore e prurito

I caldi (ma non caldi) “bagni di sitz” sono una terapia onorata: seduti a circa 3 pollici di acqua calda per 15 minuti o più, più volte al giorno. Ciò aiuta a ridurre il gonfiore nell’area e rilassa il muscolo sphincter di clenching. E ‘particolarmente bravo dopo aver pescato.

Mettere un po ‘di gelatina di petrolio appena dentro il tuo ano per rendere il pooping male meno. Non forzarlo!

Nocciola della strega di Dab su emorroidi irritate, o utilizzare creme o pomate over-the-counter per i sintomi emorroidi. Una crema idrocortisone al 1% sulla pelle all’esterno dell’ano (non all’interno) può anche alleviare il prurito. Ma non usarla per più di una settimana a meno che il medico non lo dice.

O provare a mettere un semplice pacchetto freddo sulla zona tenera per qualche minuto per intorpidirlo e abbattere il gonfiore.

Dieta ad alta fibra

E’ la cosa migliore per le emorroidi: una dieta ricca di cibi ad alta fibra e con pochi alimenti trasformati. Mangiare prevalentemente di verdure, frutta, noci e grani interi per evitare la stipsi.

Se non si riesce a ottenere abbastanza fibre da cibo, il medico può voler prendere un supplemento di fibre o ammorbidente. Non prendete i lassativi, perché possono causare diarrea che potrebbe irritare le emorroidi.

Bevi sette o otto bicchieri d’acqua ogni giorno, almeno un totale di mezzo gallone. Se sei molto attivo o vivi in un clima caldo, potrebbe essere necessario anche di più.

Anche se il medico prescrive il farmaco o suggerisce l’intervento chirurgico, probabilmente dovrai cambiare la tua dieta. Introdurre lentamente nuovi alimenti per evitare il gas.

Procedure mediche

Se i sintomi sono gravi o non migliorano dopo un paio di settimane, il medico può voler fare una procedura per ridurre o rimuovere le emorroidi. Molti possono essere eseguiti nel suo ufficio.

Iniezione. Il medico può iniettare un’emorroide interna con una soluzione per creare una cicatrice e chiudere l’emorroidi. Il colpo fa male solo un po’.

Ligation della fascia di gomma. Questa procedura viene spesso eseguita su emorroidi prolasse, emorroidi interne che possono essere viste o sentite all’esterno. Utilizzando uno strumento speciale, il medico mette una piccola fascia di gomma intorno all’emorroide, che spegne immediatamente la sua fornitura di sangue. Entro una settimana, l’emorroidi si asciugherà, ridurrà e cadrà.

Coagulazione o cauterizzazione. Con una sonda elettrica, un raggio laser o una luce a infrarossi, il medico farà una bruciatura minima per rimuovere i tessuti e indurire indefinitamente la fine dell’emorroide, causando la chiusura e la restringimento. Questo funziona meglio per le emorroidi prolasse.

Chirurgia. Per le grandi emorroidi interne o le emorroidi esterne estremamente scomode, il medico può voler fare una emorroidectomia tradizionale per rimuoverli, o una tecnica più recente usando le graffette.

I trattamenti medici sono efficaci, ma a meno che non cambiate dieta e stile di vita, le emorroidi possono tornare indietro.

Come trattare e curare le emorroidi a casa

Non è necessario vedere un medico per trovare modi rapidi per alleviare il prurito e il dolore, o per le correzioni in corso per mantenere il disagio da peggiorare. I migliori trattamenti per le emorroidi sono spesso cose che puoi fare a casa.

Molti di questi suggerimenti ti aiuteranno a evitare la costipazione e rendere più facile andare. Che può fermare le emorroidi prima che formino, anche.

Facilità di dolore e prurito

Prendi i bagni caldi. Immergere in una vasca da bagno piena di pochi centimetri di acqua calda per circa 15 minuti alla volta. Farlo due o tre volte al giorno e dopo ogni movimento intestinale. Se si desidera lavare anche l’area, utilizzare un sapone non raffinato e non strofinare.

Patate dolcemente per asciugare. È anche possibile utilizzare un asciugacapelli in un ambiente fresco se questo si sente meglio.

Ci sono anche speciali “sitz baths” che si possono mettere direttamente sul sedile del gabinetto per facilitare l’immergere.

Rub su sollievo. Le spugne o creme over-the-counter con nocciola della strega possono lenire dolore e prurito senza effetti collaterali. Non usi uno con idrocortisone per più di una settimana a meno che il medico non dice che è OK.

Ghiaccio. Mettere un piccolo pacchetto freddo sul punto di guasto più volte al giorno. Può danneggiare dolore e abbattere il gonfiore per un po’ di tempo.

Antidolorifici. Una medicina over-the-counter, come l’acetaminofene, l’aspirina o l’ibuprofene, potrebbe aiutare con dolore.

Non graffiare. Potresti danneggiare la pelle e rendere l’irritazione e il prurito peggiori.

Scegli il cotone. Indossare biancheria intima morbida e morbida. Mantiene l’area emessa e impedisce l’accumulo di umidità, che può preoccuparsi delle emorroidi.

Buone abitudini al bagno

Limitare il tuo tempo sul water. Se non si va dopo qualche minuto, non aspettare o forzare qualcosa per accadere. Cercate di entrare in una routine dove andate allo stesso tempo ogni giorno.

Sii gentile. Se la carta igienica è irritante, prova a smorzarla innanzitutto. Oppure usare salviette pre-inumidite, palle di cotone o salviette per bambini senza alcool.

Non tenerla dentro. Quando ti senti come devi andare, fallo. Non aspettare un momento o un posto migliori. Sgabello può eseguire il backup. E questo può portare a pressioni e pressioni maggiori. Andate al più presto quando senti l’impulso.

Prova una posizione squat. Mettere un banco o una pila di libri di telefono sotto i piedi quando si va in bagno. Alzare le ginocchia mentre si siede sul gabinetto cambia la posizione del tuo lavoro interno e può rendere più facile i movimenti intestinali.

Non rendere le cose peggiori

Infilare la fibra. Lo ammorbidisce i tuoi sgabelli e li fa passare più facilmente attraverso il tuo corpo. Lo troverai in fagioli, pane integrale e cereali, frutta fresca e verdure. Potresti anche provare un integratore se non potete ottenere abbastanza da cibi. Aggiungere lentamente la fibra per evitare gas e gonfiori.

Bere molti liquidi. Rimanete ben idratati per mantenere morbidi sgabelli in modo che siano più facili da passare. L’acqua è la scelta migliore. Bere molto durante il giorno. Il succo di prugna è un lassativo naturale e può aiutarti a andare.

Allenarsi regolarmente. Anche il veloce camminare 20-30 minuti ogni giorno può aiutare a impedirti di fermarsi.

Respirare! Mantenere l’aria in entrata e uscita quando si lavora duramente. È comune tenere il respiro mentre stai spingendo, tirando o facendo uno sforzo (probabilmente non ti rendi conto che stai facendo) – e che può portare a dolori emorroidi e sanguinamento.

Utilizzare un cuscino. Sedetevi su un cuscino anziché su una superficie dura. Faciliterà gonfiore per qualsiasi emorroidi che hai. Può anche aiutare a prevenire la formazione di nuovi.

Prendi le pause. Se dovete sedere per un lungo periodo, alzarsi ogni ora e muoversi per almeno 5 minuti.

Chirurgia emorroidea

Per alcune persone, una dieta sana e stile di vita e farmaci da banco non sono sufficienti per trattare le emorroidi.

Ci sono anche procedure che riducono o li rimuoveranno, come l’utilizzo di un laser, che può essere eseguito presso l’ufficio del medico. Sebbene questi possano danneggiare meno e avere meno complicazioni, la chirurgia potrebbe essere una scelta migliore a lungo termine, soprattutto se le tue emorroidi sono grandi e molto dolorose o sanguinanti.

La chirurgia dell’emorroide è sicura ed efficace la maggior parte del tempo. Ma dovrai ancora mangiare una dieta ad alta percentuale di fibre, evitare la costipazione e prendersi cura del tuo fondo per impedire nuove emorroidi.

Parlare con il medico per capire che cosa è giusto per te.

Emorroidectomia

La chirurgia per rimuovere le emorroidi è chiamata emorroidectomia. Il dottore fa piccoli tagli intorno all’ano, per tagliarli via.

È possibile ottenere un’anestesia locale (la zona in cui è stata operata è intorpidita, e sei sveglia sebbene rilassata) o anestesia generale (si è messi a dormire). L’emorroidectomia è spesso una procedura ambulatoriale, e di solito si può tornare a casa lo stesso giorno.

Poiché è altamente sensibile nei pressi dei tagli e potrebbe essere necessario punti, l’area può essere tenera e dolorosa in seguito.

Il recupero richiede spesso circa 2 settimane, ma può richiedere fino a 3 o 6 settimane per sentirsi come tornare alla normalità.

Procedura per il prolasso e le emorroidi

La procedura per il prolasso e le emorroidi è anche chiamata emorroidectomia raggruppata. Il medico utilizzerà un dispositivo simile a cucitrice per riposizionare le emorroidi e tagliare la loro alimentazione sanguigna. Senza sangue, finiranno a strillare e morire.

Può trattare le emorroidi che hanno e non hanno prolasso o sono scivolate dall’ano.

Questa procedura sposta l’emorroidi in cui ci sono meno terminazioni nervose, quindi fa male meno di una emorroidectomia tradizionale. Inoltre, potrai recuperare più velocemente e avere meno sanguinamento e prurito. E ci sono generalmente meno complicazioni.

Dopo la chirurgia dell’emorroide

Il dolore è la denuncia più comune, specialmente quando si sta facendo un pooping. Puoi prendervi dei sollievo contro il dolore, come l’acetaminofene, l’aspirina o l’ibuprofene, se il tuo medico dice che è OK. Immergersi in un bagno caldo può anche aiutare.

Gli ammorbidenti dello sgabello possono rendere più facile la presa.

Rischi

È molto comune e viene considerato sicuro. Tuttavia, qualsiasi intervento chirurgico presenta alcuni rischi tra cui:

  • emorragia
  • Infezione
  • Reazione all’anestesia

Potresti avere qualche difficoltà a pisciare in seguito a causa di gonfiori o spasmi muscolari.

Se il tuo sfintere anale si danneggia durante l’intervento chirurgico, si potrebbe avere perdite accidentali di intestino o gas, una condizione chiamata incontinenza fecale.

Chiamare immediatamente il proprio medico se:

  • Sanguinano molto
  • Non è possibile fare pipì o cacca
  • Avere la febbre

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web