Coppetta mestruale, quello che c’è da sapere

coppetta mestruale

La coppetta mestruale è un tipo di prodotto per l’igiene femminile, che di solito è fatto di silicone medicale, a forma di campana ed è flessibile. E’ indossato all’interno della vagina durante il periodo mestruale per raccogliere il fluido mestruale (sangue). Circa ogni 4-12 ore (a seconda della quantità di flusso), la donna mestruata rimuove la coppetta mestruale dalla sua vagina, svuota il sangue mestruale raccolto in una toilette o lavandino, lava la tazza sotto l’acqua corrente e la inserisce di nuovo. Alla fine del periodo mestruale, la coppetta mestruale può essere sterilizzata, di solito mediante bollitura in acqua. A differenza di tamponi e assorbenti, la coppetta mestruale raccoglie fluido mestruale invece di assorbirlo.

I produttori hanno raccomandazioni diverse sul quando sostituire le coppette mestruali, ma in generale possono essere riutilizzate per cinque anni o giù di lì. Sono anche disponibili coppeppe mestruali usa e getta, queste funzionano in un modo simile alle coppette mestruali regolari ad eccezione della loro sostituzione dopo ogni uso o (per alcune marche) dopo ogni ciclo mestruale.

Tipi coppetta mestruale

tipi coppetta mestruale

Le coppette mestruali, attualmente disponibili, possono essere divise in due tipi fondamentali:

Il primo tipo è una coppetta mestruale a forma di campana in gomma (lattice), silicone o elastomero termoplastico (TPE). E’ riutilizzabile e progettata per durare fino a 10 anni. Alcune marche raccomandano la sostituzione ogni anno, in quanto è un prodotto per l’igiene. Altri marchi raccomandano la sostituzione dopo 5-10 anni. Questo tipo di coppetta mestruale di silicone o di gomma a forma di campana devono essere rimosse prima del rapporto sessuale riguardante la penetrazione vaginale.

Il secondo tipo di coppetta mestruale è fatta di polietilene e ricorda la forma di un diaframma contraccettivo. Ci sono due tipi di coppette polietilene: una versione usa e getta progettate per la sostituzione dopo l’uso, e una versione riutilizzabile, progettata per il riutilizzo per un ciclo mestruale. Queste coppette mestruali in polietilene possono essere indossate durante il rapporto sessuale, anche se non sono dispositivi contraccettivi.

Dimensioni e capienza

La maggior parte delle marche di coppetta mestruale hanno una dimensione più piccola e una dimensione più grande. La dimensione più piccola è di norma raccomandata per le donne sotto i 30 anni che non hanno partorito per via vaginale. La dimensione più grande è di norma raccomandata per le donne che hanno più di 30 anni, hanno partorito per via vaginale, o hanno un flusso mestruale abbondante. Le coppette mestruali con il diametro più piccolo sono raccomandate per le adolescenti, così come per le ragazze che sono più fisicamente in forma, quelle con forti muscoli pelvici possono sentirsi a disagio con una coppetta mestruale grande. C’è bisogno di considerare anche la lunghezza: se il collo dell’utero di una donna siede particolarmente in basso, si può decidere di utilizzare una coppetta mestruale più corta. La capienza è importante per le donne che hanno un flusso più abbondante. Tuttavia, tutte le coppette mestruali, attualmente disponibili, hanno una capienza maggiore di un regolare tampone o assorbente.

Una considerazione finale nella scelta di una coppetta mestruale è la fermezza e la flessibilità. Alcune aziende offrono una gamma di livelli di fermezza nelle loro coppette. Una coppetta mestruale più solida si aprirà più facilmente dopo l’inserimento e può detenere un sigillo più coerente contro la parete vaginale (evitando perdite), ma molte donne trovano le coppette mestruali morbide più a loro agio.

Colori

La maggior parte delle coppette mestruali sono disponibili in un unico colore, silicone traslucido. Diverse marche offrono coppette mestruali colorate in aggiunta a (o in sostituzione di) quelle incolori. Le coppette mestruali colorate utilizzano un colorante che è certificato per essere sicuro per il cibo. Le coppette mestruali traslucide perdono il loro aspetto iniziale più veloce di quelle colorate, tendono ad avere macchie giallastre con l’uso.

Come si usa la coppetta mestruale

La coppetta mestruale viene prima piegata e poi inserita nella vagina. Si dispiega automaticamente e crea una leggera tenuta contro le pareti vaginali. In alcuni casi, può essere necessario ruotare la coppetta o flettere i muscoli vaginali per garantire la tenuta. Nella maggior parte dei casi, una coppetta mestruale migrerà verso l’alto e si appoggerà contro la cervice. Se inserita correttamente, la coppetta mestruale non deve perdere o causare alcun disagio, come con un tampone. Coloro che hanno familiarità con l’inserimento di un tampone avranno maggiore familiarità nell’uso. Ci sono un certo numero di differenti tecniche di piegatura che possono essere utilizzate per l’inserimento. Se è necessaria la lubrificazione per l’inserimento, sono consigliati lubrificanti a base di acqua, dato che alcuni ingredienti lubrificanti possono essere dannosi per il silicone.

Dopo circa 4-12 ore di utilizzo (a seconda della quantità di flusso mestruale), la coppetta mestruale viene rimossa fino a raggiungere il gambo della coppetta, al fine di trovare la base. Tirare solo lo stelo non è raccomandato per rimuovere la coppetta, dato che tirandolo verso il basso creerà aspirazione. La base della coppetta viene pizzicata per liberare la chiusura, e la coppetta viene rimossa. Dopo lo svuotamento, la coppetta deve essere risciacquata e reinserita. Può essere lavata con un sapone delicato e sterilizzata in acqua bollente per pochi minuti alla fine del ciclo mestruale. In alternativa, le soluzioni di sterilizzazione (in genere sviluppate per biberon e degli impianti di pompaggio al seno) possono essere utilizzate in sostituzione. Le istruzioni di pulizia specifiche variano a seconda della coppetta mestruale.

Sicurezza e controindicazioni

Le coppette mestruali sono sicure se usate in maniera giusta e non ci sono rischi per la salute connessi al loro uso. Tuttavia, non è stata condotta nessuna ricerca medica per assicurare la loro sicurezza prima dell’introduzione sul mercato. In generale, le coppette mestruali non influenzano in modo significativo la popolazione della flora vaginale, tra cui i batteri responsabili della vaginosi batterica (comprese le infezioni da lieviti) o infezioni del tratto urinario.

Sindrome da shock tossico

La sindrome da shock tossico è una malattia batterica potenzialmente mortale. Gli scienziati hanno riconosciuto un’associazione tra la sindrome da shock tossico e l’uso del tampone, sebbene la connessione esatta non è chiara. Ma la sindrome da shock tossico causata dall’uso della coppetta mestruale sembra essere molto rara e praticamente inesistente. Infatti la coppette mestruali non sono assorbenti, non irritano il tessuto mucoso vaginale né cambiano la flora vaginale in alcun effetto misurabile. Al contrario, secchezza e abrasioni vaginali possono verificarsi quando le donne usano tamponi che sono più assorbenti del necessario per la quantità del loro flusso mestruale. La ricerca ha dimostrato che la coppetta mestruale non ha alcun impatto sulla flora vaginale, che significa che non vi è alcun effetto sulla presenza dello stafilococco aureo, il batterio che può causare la sindrome da shock tossico.

Aspetti positivi e benefici nell’uso della coppetta mestruale

  • I prodotti mestruali riutilizzabili (tra cui le coppette mestruali) sono più economici di quelli usa e getta; a lungo andare si risparmia utilizzando una coppetta mestruale.
  • Quando si utilizza una coppetta mestruale, il fluido mestruale viene raccolto dalla cervice e tenuto in forma liquida, invece con i normali tamponi il fluido mestruale viene assorbito e tenuto in forma semi-coagulato contro la cervice.
  • Le coppette mestruali raccolgono il fluido mestruale all’interno della vagina e non possono perdere (se svuotate abbastanza spesso). Tuttavia, alcune donne hanno perdite a causa di un uso improprio o delle dimensioni delle loro coppette mestruali.
  • Se si ha bisogno di monitorare la quantità di mestruazioni che si sta producendo (ad esempio per motivi medici) una coppetta può permettere di valutare con maggiore precisione la quantità. Alcune coppette hanno le tacchette per la misurazione segnate.
  • Alcune donne riscontrano che sanguinano meno o hanno periodi più brevi o meno crampi quando si utilizza una coppetta mestruale invece dei tamponi.

Potenziali svantaggi

  • Alcune donne hanno difficoltà a inserire o rimuovere la coppetta mestruale a secondo di precedenti esperienze o di alcuni fattori fisici. Rimedi per questo includono: la selezione di una diversa dimensione, forma, o materiale, con un lubrificante a base d’acqua per facilitare l’inserimento, la modifica del metodo di piegatura per l’inserimento, e la pratica.
  • Alcune donne si trovano a disagio con le coppette mestruali. Questo può diminuire con la pratica nell’inserimento della coppetta. Può anche essere utile scegliere una coppetta piccola o più morbida.
  • Le donne con prolasso degli organi pelvici potrebbero non essere in grado di utilizzare le coppette mestruali (o tamponi) comodamente o in modo sicuro.
  • A volte il sangue mestruale può fuoriuscire durante la rimozione.

Aspetti culturali

I prodotti per l’igiene femminile che devono essere inseriti nella vagina possono essere inaccettabili per motivi culturali. Ci sono miti che interferiscono con gli organi riproduttivi femminili e che le femmine perdono la loro verginità. A titolo di esempio di quest’ultimo, l’uso di una coppetta mestruale può allungare o rompere l’imene, forse anche più dell’uso del tampone. Dal momento che in alcune culture il valore della conservazione dell’imene è una prova di verginità, questo può scoraggiare le giovani donne di usare la coppetta mestruale.

Prezzi

Una coppetta mestruale costa attualmente circa 20€. Una coppetta mestruale è di solito più costosa di un pacco di assorbenti igienici o tamponi. Tuttavia, le coppette mestruali possono essere utilizzate per molti anni, il che le rende più favorevoli rispetto ai tamponi e agli assorbenti nel lungo termine. A seconda del ciclo e le abitudini della donna, nel giro di circa sei mesi, con la coppetta mestruale si risparmia rispetto all’acquisto di assorbenti o tamponi.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web